ARWIN KLUFT
"TURIDDU"




Era il tuo regno la montagna
Nelle sue grotte echeggerá
Tutta la rabbia di chi sogna
Solo di pace e libertá

E come un Cesare hai lottato
Per la tua gente, tu sei il ré
Perché hai creduto ed hai sperato
Che il mondo ascoltasse te

Ma quando é notte (Salvatore)
E la mente é triste e stanca
Mile le ombre che ti inseguono
E una Giuda sará

Quali ingiustizie hai sopportato
Tante le guerre in nome tuo
E anche se in molti l’han voluto
Nessuno lo cancellerá

Ma quando é notte (Salvatore)
Il volto amico cambierá
Per spezzara il sogno chiuso in te
La tua gente piangerá

Ma Turiddu, non morirá mai